top of page
  • taleaagr

Perché mangiare frutta e verdura di stagione!

Aggiornamento: 16 set 2020

Consumare frutta di stagione porta benefici sia alla salute che all'ambiente. Permette inoltre di risparmiare denaro e di portare in tavola prodotti sempre freschi.

1. Assenza o quantità ridotta di pesticidi: la frutta di stagione cresce più forte in maniera naturale, non è vittima degli attacchi di insetti e parassiti e, di conseguenza, ha bisogno di pochissimi pesticidi per arrivare ad una maturazione ottimale.

2. Aumento delle proprietà benefiche. Direttamente collegato al punto precedente è l’aumento delle proprietà benefiche per il consumatore. La frutta di stagione è molto più ricca di principi attivi e sostanze nutrienti rispetto a quella coltivata fuori periodo. Lo stesso discorso vale anche per l’apporto calorico, commisurato e proporzionale rispetto alla stagione dell’anno in cui i frutti vengono raccolti in base al loro ciclo di vita.

3. Sapore migliore. Ogni frutto ha la sua stagione, ed è solo in quella stagione che manifesta le sue migliori qualità, sia per quanto riguarda il gusto che l’aroma o il profumo.

4. Rispetto per l’ambiente e la terra. Rispettare l’ambiente, quindi, significa scegliere frutta compatibile non solo con la stagione in corso, ma anche con il nostro contesto climatico.

5. Risparmio economico. Perché mangiare frutta di stagione costa meno? La risposta è più ovvia di quanto sembra.I costi per la produzione in serra vengono inevitabilmente caricati sul prezzo finale.

SETTEMBRE: Fichi, Fichi d’India, Banane, Melagrane, Mele, Mirtilli, Pere, Pistacchi, Ribes, Uva, Aglio, Bietole, Carote, Cavoli, Cetrioli, Cicorie, Indivia, Insalate, Patate, Peperoni, Porri, Radicchi, Sedano, Spinaci, Zucche.

#mangiaresano #fruttadistagione #verduradistagione #settembre #agricoltura #viveresano

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page